Non solo Cavagrande: il val di Noto ha 360 cave e laghetti


Cavagrande è la madre delle cave del Val di Noto. Ma non è l’unica.

Laghetti di Cava Grande del Cassibile - Val di Noto

Oggi pochi conoscono tra le sue bellezze del Caldo Noto gli stupendi canyons denominati localmente “cave”. Nulla a che vedere con le cave di estrazione della pietra. Sono invece luoghi di meraviglia e poco citati nelle guide turistiche. Queste si limitano alla Cava Grande del Cassibile. Famosa per i suoi freschi e limpidi laghetti. E invece oltre a Cava Grande che e’ la più maestosa (circa 350 metri di profondità dall’ altopiano di punto Croce col suo belvedere) ce ne sono tante altre. A nostro avviso anche più belle.

Se ne contano ben 360 circa sugli Iblei e una più bella dell’altra.

•Cava Carosello

Cava Carosello

A Noto Antica con le sue magnifiche concerie risalenti all’anno mille e alcuni freschissimi e lussureggianti laghetti naturali.


•Cava Baulì

Cava Baulì

Con le sue costruzioni preistoriche risalenti all’era del bronzo scavate nella roccia e dagli arabi chiamate Dieri.


•Cava Petrosino





Bella per la sua ricca vegetazione fluviale e la sua fauna.


•Cava dei Servi

cava dei servi

Vicino Ragusa – sempre in Val di Noto – che ospita le sorgenti del torrente Tellesimo famoso per le sue gole. Anche qui laghetti per fare il bagno non mancano.


Pantalica

Cava Pantalica

Con la sua ricca necropoli preistorica con 5000 tombe a grotticella ( la più grande necropoli d’Europa). Freschi laghetti torrenziali vi accoglieranno tra una passeggiata e l’altra.


Cava della Signora in c.da Castelluccio

Che ospita la più antica necropoli censita in Sicilia ( 1500 A.C.).

L’elenco delle cave del val di Noto potrebbe continuare ancora a lungo e non basterebbe una settimana per visitarle tutte. L’elemento comune che rende unici questi luoghi e caratterizzano così profondamente il paesaggio del val di Noto e’ la ricca e lussureggiante vegetazione con le sue fresche acque dei torrenti che le hanno scavate nei millenni e hanno formato i fantastici laghetti molto frequentati in estate. Sono oasi di bellezza rara in tutta Italia e rinvenibili in Sicilia solo nella parte sud-orientale.

Chi le visita per la prima volta resta estasiato e ne vuol vedere ancora. Ma come fare a scoprirle? Varie Associazioni locali mettono a tua disposizione le conoscenze dei loro esperti ed organizzano appuntamenti ad hoc per farle conoscere ed apprezzare:

Sicilia in cammino con Nanni Di Falco (3391864779) oppure il consorzio siciliano Le Galline Felici  con Paolo Costa (3406738926) sono solo alcuni esempi di Enti privati da contattare se si vuol scoprire le cave siciliane dei territori del val di Noto.

Oppure se vorrete ospiti del nostro Agriturismo a Noto, potremmo organizzarci e andare insieme, per esempio, a Cava Paradiso, vicina alla nostra azienda, o farvi conoscere il caro Beppe Adernò (3282073675), grande conoscitore di questi luoghi che vi potrà far esplorare a fondo qualunque angolo del val di Noto vogliate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *